Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

Bcc Fvg: una semestrale con forte crescita per assicurazioni e gestioni patrimoniali

Utile aggregato a 10 milioni di euro, con raccolta, massa operativa, patrimonio e conti correnti in aumento

18 settembre 2017

La massa operativa delle 15 Bcc del Friuli VG, a giugno 2017, risulta pari a 15 miliardi di euro, in aumento su base annua (+5,33 per cento). La raccolta totale ammonta a oltre 9,4 miliardi di euro, in crescita su base annua (+6,27 per cento). La raccolta diretta, pari a oltre 6,4 miliardi di euro, si presenta in rialzo su base annua, del 2,77 per cento. La raccolta indiretta, pari a circa 3 miliardi di euro, risulta anch’essa in crescita a livello annuale (+14,75 per cento).

Presentano aumenti a due cifre, rispetto a giugno 2016, le componenti assicurazioni (+26,10 per cento), le gestioni patrimoniali (+24,15 per cento) e i fondi comuni (+28,52 per cento), premiando di fatto la credibilità acquisita dal Credito Cooperativo regionale nei confronti delle migliaia di risparmiatori che, quotidianamente esprimono la loro fiducia nei tanti servizi erogati.

Gli impieghi ammontano a oltre 5,6 miliardi di euro, in rialzo del 3,79 per cento a livello annuale: quelli alle famiglie consumatrici sono pari a 2,45 miliardi di euro e quelli alle imprese raggiungono i 3,19 miliardi di euro.

Grazie a questi numeri, il risultato di esercizio netto aggregato fa registrare un utile semestrale di circa 10 milioni di euro.

Tra gli indicatori positivi del periodo, da segnalare il livello di patrimonializzazione aggregato delle Bcc del Friuli VG che evidenzia un CET1 Ratio pari al 18,61 per cento, assai superiore ai minimi regolamentari (uno dei livelli più elevati dell’Eurozona), e Fondi Propri pari a 862 milioni di euro.

A giugno 2017, inoltre, l’aggregato delle Bcc regionali conta 241 mila conti correnti, in aumento rispetto a giugno 2016 (+5,51 per cento). Nel primo semestre 2017, il saldo chiusure/aperture è risultato positivo per 3.778 conti correnti.
Infine, sono in aumento, su base annua, anche le carte di debito (+8,89 per cento), le carte di credito (+2,79 per cento), le carte prepagate (+15,08 per cento) e le utenze home banking (+12,83 per cento).

  • Seguici anche su