Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Soci     Territorio    

In prima linea a sostegno del Fondo Scrosoppi

La Cassa Rurale FVG ha contribuito all'iniziativa con un'elargizione di € 25.000,00 per far fronte alle conseguenze dell’emergenza sanitaria

CHE COS'E'?

Il Fondo Scrosoppi sostiene coloro che, residenti o domiciliati nel territorio dell'Arcidiocesi di Gorizia, non possono più mantenere dignitosamente la propria famiglia, perché hanno perso il lavoro o hanno visto ridurre il reddito familiare a causa dell'emergenza COVID-19. Non si sostituisce a iniziative o interventi già esistenti, sia pubblici che privati.

 

A CHI SI RIVOLGE?

A coloro che:

  • hanno perso il contratto di lavoro dipendente successivamente al 01/03/2020;
  • sono lavoratori dipendenti che successivamente al  01/03/2020 hanno ridotto almeno del 30% lo stipendio;
  • sono lavoratori precari (a chiamata, occasionali o soci di cooperativa) in grado di dimostrare che non stanno lavorando o hanno ridotto del 30% lo stipendio a causa dell'epidemia;
  • sono collaboratori parasubordinati (ad esempio Co.Co.Co.) che hanno ridotto almeno del 30% il reddito, o sospeso oppure cessato l'attività lavorativa;
  • sono lavoratori autonomi o piccoli imprenditori (agricoltori, artigiani o commerciante) che dimostrano di aver cessato la propria attività economica dopo il 01/03/2020;
  • sono lavoratori autonomi o piccoli imprenditori (agricoltori, artigiani o commercianti) che a causa della pandemia hanno ridotto almeno del 30% il proprio reddito.

 

DOVE RIVOLGERSI?

Per accedere ai benefici del Fondo Scrosoppi è necessario prendere un appuntamento chiamando il numero di telefono 327 3132745 (da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 18.00).

  • Per il DECANATO DI GORIZIA E SANT'ANDREA: mercoledì dalle 16 alle 17 presso il Centro di Ascolto diocesano in Via Garzarolli, 131 a Gorizia;
  • Per il DECANATO DI MONFALCONE, RONCHI E DUINO: martedì dalle 18 alle 19 presso il CdA parrocchiale di Staranzano in via De Amicis, 10.

In fase di prenotazione verrà indicata la documentazione necessaria da presentare in sede di colloquio.

 

Il colloquio si svolgerà presso uno dei seguenti Punti di Ascolto:

  • Per il DECANATO DI CERVIGNANO, VISCO E AQUILEIA: mercoledì dalle 10 alle 11 presso la Parrocchia di Cervignano in via G. Verdi, 2;
  • Per il DECANATO DI CORMONS, GRADISCA: lunedì dalle 17.30 alle 18.30 presso la Parrocchia di Cormòns in via Pozzetto, 4.

 

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.fondoscrosoppi.eu.

 

COME VIENE EROGATO IL CONTRIBUTO?

Il Comitato di Gestione del Fondo Scrosoppi valuterà l'entità del contributo a fondo perduto per le persone fisiche e la somma dell'anticipo per le piccole imprese.

Dopo l'approvazione del Comitato la Caritas diocesana contatterà il richiedente per comunicare l'esito della domanda.

La durata del contributo è di 3 mesi, ripetibile per una volta.

Il fondo Scrosoppi è costituito da una quota straordinaria dell'8xmille attribuita all'Arcidiocesi per l'emergenza e dal contributo dei sacerdoti diocesani, fondazioni, enti bancari ed associazioni del territorio nonché dall'importante sostegno dei privati cittadini.

 

COME SOSTENERE IL FONDO SCROSOPPI?

Chi volesse, anche con una piccola somma, aiutare qualcuno in difficoltà, può partecipare all'iniziativa con una donazione:

  • Intestazione: Carità diocesana di Gorizia - Onlus
  • IBAN: IT15O 0862212401004000323364
  • Banca: Cassa Rurale FVG
  • Causale: Fondo Scrosoppi.

Documenti scaricabili